La ragazza che guardava fuori - Lorena Franco

July 27, 2018

 

Titolo: La ragazza che guardava fuori

 

 

Autore: Lorena Franco

 

 

Casa editrice: Piemme

 

 

Pag.: 492

 

 

Pubblicazione: luglio 2018

 

 

Recensione:

 

La protagonista di questo libro è Andrea, una scrittrice di thriller che trascorre le sue giornate in casa a guardare fuori dalla sua finestra i vicini di casa, e a fantasticare sulle loro vite, soprattutto su quelle della coppia che abita proprio a fianco, Carlos e Maria, affascinanti e innamoratissimi. O per lo meno, così sembra.
Andrea è una donna compatita da tutti, persino dal suo stesso marito, che la guarda con disgusto e disprezzo, soprattutto perchè le giornate della moglie sono scandite da whisky, sigarette e farmaci.
A dare una svolta alla sua vita è l'arrivo del cognato, Victor, un uomo che lei non ha mai conosciuto, ricercato dalla polizia per un crimine commesso a San Francisco.
Il suo arrivo determina l'inizio di una serie di eventi inquietanti, soprattutto quando lo vede uscire di casa di nascosto e in piena notte con Maria, e lo vede tornare qualche ora dopo senza di lei.
Da quel giorno nessuno ha più notizie di Maria.

Leggendo questo libro è impossibile non notare le molte analogie con un thriller che ormai abbiamo letto tutti: La ragazza del treno.
La protagonista è infatti una donna che non riesce a concludere nulla di buono nella vita, disprezzata dal marito, alcolizzata e ossessionata da una coppia che spia con sempre più interesse. E inoltre è proprio la donna della coppia a scomparire.
procedendo nella lettura però, l'autrice ci stupisce, facendo prendere al romanzo dei risvolti originali e inaspettati.
I personaggi non sono tanti, ma ognuno di essi è caratterizzando perfettamente e grazie all'alternanza di tutti i loro punti di vista li conosciamo sempre più approfonditamente, scoprendone i lati oscuri e le motivazioni che li portano ad agire.
Andrea a mio parere ha il profilo psicologico descritto meglio, è una donna per la quale si prova una grande pena, e perfino a noi lettori i suoi pensieri e le sue paranoie potrebbero inizialmente annoiare, ma la sua angoscia e l'incubo che sta vivendo è talmente reale che ne rimaniamo travolti anche noi.
Ho apprezzato inoltre tantissimo i continui riferimenti al mio romanzo preferito "L'ombra del vento", adorato anche dalla protagonista, tanto che ha scelto di andare a vivere proprio nella via in cui è ambientato: Calle Santa Ana. Vengono riportati alcuni passaggi che ancora una volta mi hanno fatta emozionare.

"La ragazza che guardava fuori" è un thriller psicologico che mi ha davvero sorpresa.
Superati alcuni passaggi piuttosto lenti, coinvolge a 360°.
Ognuno dei personaggi nasconde qualcosa, si sospetta di tutti e di nessuno, e ognuno ha un piano ben specifico da portare a termine.
Sicuramente consigliato! Soprattutto se siete alla ricerca di un bel thriller da leggere sotto l'ombrellone. 

Share on Facebook
Mi piace
Please reload

Leggi anche..

Please reload

Sistersbooks |Milano | Sisters.books17@gmail.com
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now